Quando si tratta di scegliere che bici comprare, così per qualsiasi tipo di attrezzatura dedicata allo sport o ad un mezzo di trasporto, è necessario valutare per prima cosa che uso si intende fare con tale attrezzatura. Se si ha intenzione di utilizzare, ad esempio, una bicicletta per svago, magari in occasione di uno sporadico giro in campagna, un viaggetto organizzato o durante una vacanza in montagna, allora ci si potrà accontentare di un modello più basico, senza caratteristiche tecniche troppo di avanguardia, e di conseguenza con prezzi tendenzialmente più bassi rispetto alla media.

Ma coloro tra noi che sono ciclisti più esperti, professionisti, o che magari più semplicemente vogliono bici mountain bike professionali che siano durevoli nel tempo, pronte ad affrontare qualsiasi tipo di terreno, allora dovranno mettere in conto un budget leggermente più alto – si tratta, indicativamente parlando, di cifre a partire dai 400 Euro all’incirca, a salire fino ad oltre il migliaio ed anche più.

Ma quali sono le caratteristiche principali da considerare quando si sceglie un modello, tra le bici mtb professionali presenti sul mercato? Al fine di poter decidere di comprare la bicicletta più adatta a noi, innanzitutto è buona norma avere ben presenti le misure secondo le quali tarare la scelta, ovvero la nostra altezza e peso, principalmente. Tali misure determineranno le dimensioni del telaio (molti marchi offrono lo stesso modello di bicicletta in taglie diverse, così da accontentare tutti i tipi di fisici), e una volta che ci siamo accertati che le misure sono quelle giuste per noi potremo cominciare a valutare gli altri dettagli che rendono una mountain bike professionale.

Di seguito, abbiamo elencato per voi i principali aspetti da considerare quando si acquistano biciclette mtb professionali: si tratta di varianti delle quali, sul mercato, si trovano anche alternative più a basso costo, ma quelle elencate qui sotto sono le favorite dai professionisti, optional d’avanguardia che rendono queste mountain bike professionali dei piccoli capolavori della tecnologia a servizio del ciclismo.

MTB Professionali: le carratteristiche da considerare

Biciclette biammortizzate (full suspended)

Mentre le biciclette mtb meno costose spesso presentano ammortizzazione solo anteriore, le mountain bike professionali cosiddette full suspended hanno un ammortizzatore shock nella parte posteriore di esse. Ciò assicura una protezione dagli urti, per il veicolo così come per il ciclista, maggiore rispetto ai modelli tradizionali.

Telaio in carbonio

In linea generale, i telai delle mountain bike possono essere in acciaio, in alluminio, oppure in carbonio: il primo materiale è il più economico e meno resistente, il secondo leggermente migliore, e il terzo è quello che viene utilizzato per i modelli più resistenti. Il punto forte del carbonio è la coesistenza di estrema resistenza e leggerezza, che rende il telaio maneggevole e a prova di urti: un must have per ogni mountain bike professionale che si rispetti.

Ruote di 27.5 o 29 pollici

Storicamente, le ruote delle mountain bike avevano un diametro di 26 pollici, ma con l’avanzare del tempo e delle tecnologie dedicate alla loro costruzione, si è visto che queste due misure alternative hanno una resa migliore, e si sono introdotte sempre di più nella catena di produzione.

Cambio a tre corone

Per il semplice motivo che presenta più livelli di resistenza, il cambio a tre corone è un must per coloro che vogliono gestire la pedalata con maggiore libertà.

Freni a disco idraulici

Rispetto alla controparte meccanica, questa tipologia di freni risulta più sicura, sfruttando la poca forza necessaria per frenare velocemente e con efficienza, per cui è consigliato sceglierli per la propria bici.

Vuoi scoprire altri tipi di mountain bike? Scopri la nostra classifica delle migliori mountain bike economiche.