La bicicletta è un mezzo di locomozione estremamente popolare. Di essa esistono numerose versioni, a partire dai mezzi adatti ai percorsi più semplici, fino alle mountain bike più elaborate e performanti.

Il ciclismo odierno, intendendo con questo termine sia le competizioni professionali che quelle di livello amatoriale, si effettua con mezzi in cui la tecnica ha portato a soluzioni meccaniche avanzate.Le mountain bike sono macchine che consentono di muoversi su ogni tipo di fondo stradale, su ogni pendenza e in qualsiasi condizione atmosferica. Proprio questa loro versatilità di utilizzo determina la necessità di una meccanica particolare.

Uno dei componenti tecnici più importanti è l’impianto frenante che, probabilmente, è anche quello che ha subito le maggiori trasformazioni e innovazioni nel tempo.

Mountain Bike Freni a Disco: Top 5

1. Mountain Bike Freni a Disco Licorne 26 Pollici

mountain-bike-freni-disco-licorne-26-pollici

Caratteristiche:

  • Dimensioni della ruota: 26
  • Marchio: LICORNE
  • Numero di velocità: 21
  • Materiale del telaio: Alluminio
  • Freni a disco
  • Peso : 19.2 kg

2. Mountain Bike Freni a Disco Bikestar 29"

mountain-bike-freni-a-disco-bikestar-29-pollici
Caratteristiche:
  • Dimensioni della ruota: 29
  • Marchio: BIKESTAR
  • Numero di velocità: 21
  • Materiale del telaio: Alluminio
  • Freni a disco
  • Peso: 21 kg

3. Mountain Bike Bikestar 26 Pollici

mountain-bike-freni-disco-bikestar-26-pollici
Caratteristiche:
  • Dimensioni della ruota: 26
  • Marchio: BIKESTAR
  • Numero di velocità: 21
  • Materiale del telaio: Alluminio
  • Freni a disco
  • Peso: 20 kg

4. Mountain Bike Bikestar 27.5 Pollici

mountain-bike-freni-disco-bikestar-27.5-pollici
Caratteristiche:
  • Dimensioni della ruota: 27.5
  • Marchio: BIKESTAR
  • Numero di velocità: 21
  • Materiale del telaio: Alluminio
  • Freni a disco
  • Peso: 20.5 kg

5. Mountain Bike Bikestar Telaio 17-18 Pollici"

Caratteristiche:
  • Dimensioni della ruota: 27.5 / 29
  • Marchio: BIKESTAR
  • Numero di velocità: 21
  • Materiale del telaio: Alluminio
  • Freni a disco
  • Peso: 15 kg

Mountain bike con freni a disco: le caratteristiche

Nel caso di un qualsiasi modello di bicicletta, il freno a disco cambia totalmente il concetto tradizionale della frenata. I freni tradizionali, posizionati sul telaio, esercitano la loro funzione frenante sfruttando l’attrito tra i pattini e la piastra collegata al cerchio.

Invece, in una mountain bike freni a disco, il processo di diminuzione della velocità avviene grazie alla trasformazione dell’attrito in calore per mezzo della pressione di elementi applicati ai lati del disco.

Tali elementi sono detti pastiglie e questa dissipazione, che può essere ottenuta in modo meccanico, cioè tramite un cavo, o idraulico, tramite la pressione esercitata dall’olio, presenta una notevole serie di vantaggi rispetto agli impianti frenanti tradizionali.

Quali sono i vantaggi delle mountain bike freni a disco rispetto alle tradizionali MTB con freni a pattini

Entrambi i sistemi di frenatura sfruttano il medesimo principio fisico, l’attrito tra due corpi. Ci sono però profonde differenze.

Nel caso dei freni a pattini, l’attrito è generato da questi elementi, in genere costituiti da mescole di gomme. È proprio la loro composizione chimica che ne determina l’effetto e la durata.

Nelle mountain bike con freni a disco, l’elemento frenante è la pastiglia, molto simile a quella utilizzata sulle automobili. In posizione laterale rispetto al mozzo delle ruote, è posizionato un disco realizzato in acciaio o in leghe d’acciaio, detto rotore. La pastiglia aderisce al disco sviluppando attrito.

Mountain bike con freni a disco: la funzionalità

La distribuzione della frenata nelle mountain bike freni a disco è uniforme. La forza frenante viene, infatti, applicata sul mozzo e, da questo punto, inizia a diffondersi in modo uniforme lungo tutti i raggi, fino a raggiungere il cerchio. La frenata è, quindi, dolce e omogenea.

Nei sistemi frenanti a disco meccanici, la forza viene trasferita mediante cavi in metallo che, con il passare del tempo e l’usura, tendono normalmente a diventare meno elastici e non riescono più a modulare gradualmente la frenata.

Nelle mountain bike con freni a disco idraulici, la pinza che mette in azione le pastiglie viene spinta da un liquido, l’olio dei freni, che, essendo un fluido e non un metallo, non subisce l’usura e mantiene inalterata la capacità di modulare la frenata.
Un altro aspetto molto importante da valutare è l’ambiente in cui viene usata una MTB.

Le condizioni ambientali esterne sono spesso estreme: sporco, fango e acqua, polvere e detriti sul percorso fanno, quasi sempre, da sfondo all’utilizzo di una mountain bike. Quando si pedala sotto la pioggia o su un terreno fangoso, i pattini degli impianti frenanti tradizionali perdono grip mentre i freni a disco, sia meccanici che idraulici, mantengono intatta la loro capacità di frenata.

Altre considerazioni da fare riguardano la durata e la facilità di manutenzione. Per ciò che concerne il primo aspetto, è facile rendersi conto che i freni tradizionali, proprio per la loro conformazione e per i materiali con cui sono realizzati, hanno una durata minore rispetto ai freni a disco.

La facilità di manutenzione è legata all’esperienza dell’utilizzatore, per cui il consiglio migliore è quello di valutare con oggettività le proprie capacità di meccanico.

Mountain bike freni a disco: scegliere quelli meccanici o quelli idraulici?

Arrivato il momento della scelta dell’impianto frenante, bisogna fermarsi un attimo e considerare quali sono le proprie esigenze. Per una valutazione oggettiva esaminiamo gli aspetti essenziali.

Molte persone, sia dilettanti che professionisti, sono concordi nel ritenere che le mountain bike con freni a disco idraulici siano più performanti di quelle con freni a disco meccanici. A sostegno della loro tesi, possiamo dire che i primi forniscono una potenza di frenata più elevata applicando uno sforzo minore e hanno una fluidità e una distribuzione migliori. Inoltre, il sistema è completamente chiuso, per cui, in qualsiasi condizione ambientale, non entra lo sporco e il controllo rimane preciso.

Le mountain bike che montano freni a disco meccanici richiedono una manutenzione senz’altro più economica per quello che riguarda l’acquisto di eventuali componenti da sostituire. È anche più semplice effettuare le necessarie regolazioni e, a volte, lo si può fare durante un’uscita, mentre, se l’intervento è sui freni idraulici, ad esempio per spurgarli, richiede un’attrezzatura particolare che non si può certo portare sempre con sé.

La scelta del tipo di impianto frenante, quindi, dipende principalmente dalle modalità di utilizzo che si intende fare della propria MTB.

Se si prevede di compiere percorsi tecnici, con difficoltà impegnative, è consigliabile scegliere freni a disco idraulici, anche se il costo è un po’ più alto. Nel caso, invece, di un utilizzo meno estremo o più occasionale, si possono prendere in considerazione i freni a disco meccanici.

Dove trovare una bici mountain bike freni a disco?

L’acquisto di una MTB, per un utilizzo semi-agonistico o dilettantistico, per far appassionare un bambino o per mantenere la sostenibilità ambientale, richiede informazioni e dettagli.

Qual è il telaio migliore, quale sistema frenante risponde alle mie esigenze, come devono essere le sospensioni, che tipo di pneumatici devo montare? Meglio un modello tradizionale o uno a pedalata assistita? Il modello economico o quello super accessoriato?

Online, sul nostro sito, troverai le risposte a tutte le domande che ti stai ponendo e, soprattutto, troverai la “tua” MTB, che ti sarà amica fedele in mille avventure.

Ti proponiamo di scoprire le migliori mountai bike mountain bike uomomtb donna e mtb per bambini.